Monumenti d'Italia

Castello di Avio
In Provincia di Trento, Regione
Il primo nucleo del grande complesso castellano, che appare adagiato nel paesaggio collinare, venne costruito fra il XI e il XII secolo ma la storia della fortezza è legata alla famiglia Castelbarco che vi si insediò nel XIII secolo. Di particolare rilevanza sono la "Casa delle Guardie", decorata con scene di combattimento e la "Camera dell'Amore", con un ciclo di affreschi ritraenti vivavi scene cortesi eseguiti nella prima metà del '300.

 
 
Castel Pietra
In Provincia di Trento, Regione
Come suggerisce il nome, Castel Pietra si erge su di uno spigolo di roccia nel punto dove, in epoca lontanissima, si arrestarono i massi di un'immensa frana. In alto vi è la torre del XIII secolo e con i decenni e vi si aggregarono le altre parti fortificate. Di grande fascino sono la Sala del Giudizio con affreschi del Quattrocento (Giudizio di Salomone, Caccia al cervo, Caccia all'orso), il curioso piccolo giardino all'italiana a nord-ovest e la torre delle impiccagioni. Ovunque aleggia un'atmosfera di mistero, che riporta alla memoria le storiche battaglie, in quanto il maniero svolgeva il ruolo di postazione per il sovrastante Castel Beseno; prima su tutti la famosa Battaglia di Calliano, con l'eroica figura del capitano Roberto Sanseverino, annegato nell'Adige (la cui lapide tombale si trova ora nel Duomo di Trento). Oggi, è di proprietà dei Baroni Cresseri.

 
 
Castel Campo
In Provincia di Trento, Regione
Il Castello, uno tra i meglio conservati dell'intera provincia, appare come un monumentale edificio munito di due torri gemelle angolari cilindriche che delimitano una graziosa corte medievale. La sua origine potrebbe essere quella di un rifugio comunitario e gia dal 1190 è conosciuto come proprietà dei Campo, potente famiglia nobiliare. Il suo aspetto fortificato è quasi scomparso a causa dei numerosi rifacimenti: nel XV secolo i maestri comacini vi conferirono un aspetto tardo gotico mentre, agli inizi del '900, viene trasformato in villa romanica. Attualmente il castello è di proprietà privata e quindi difficilmente visitabile.

 
 
Castel Clès
In Provincia di Trento, Regione
Castel Cles, oggi isolato su di un dosso circondato da frutteti a terrazzo, sorse come fortificazione a controllo della via romana che congiungeva le sponde opposte del Torrente Noce. La storia del Castello è caratterizzata dalle vicende dei Signori di Cles, pontente e nobile famiglia che, in cambio del feudo, giurò fedeltà alla Curia. Il nucleo originario era costituito dalla "Torre Antica", circondata nella corte interna da edifici padronali e di servizio protetti da una imponente cinta muraria. Alcuni interni offrono eleganti soffitti a cassettoni ed affreschi d'immediata cultura umanistica sono presenti nella Sala della Metamorfosi di Ovidio.

 
 
Castel Drena
In Provincia di Trento, Regione
Il Castello, situato in posizione strategica fra Trento ed il Garda, venne costruito nel corso del XII secolo. Il castello, con il suo mastio alto 25 metri, è uno splendido esempio di fortezza medievale. Da Marzo ad Ottobre aperto dal martedi alla domenica con orario 10-18.

 
 
Castel Ivano
In Provincia di Trento, Regione
Il nucleo primitivo del Castello Ivano è il mastio, di origine longobardica, struttura difensiva posta su un castelliere lungo la Via Claudia Augusta Altinate. Nel susseguirsi degli anni, sono stati molti i nobili casati che hanno abitato questo maniero (i dalla Scala di Verona, i Visconti, i Veneziani, i Wolkenstein ed infine i Staudacher, attuali proprietari del Castello. L'ingresso più antico era verso il paese di Ivano e si accedeva al castello tramite una torre di guardia, tuttora esistente, e su cui sono ancora ben visibili gli stemmi di alcuni casati. Tramite il portone con lo stemma dei Wolkenstein, si giunge al cortile esterno con una fontana e un'acacia "storica" che si può datare alla fine del '500. Da questo cortile si accede alla grande sala del vecchio fienile, alla cappella seicentesca e ad alcune abitazioni. Il Castello è ora di proprietà privata e quindi visitabile previa prenotazione.

 
 
Castello di Mezzocorona
In Provincia di Trento, Regione
L'antico castello medievale (edificato sicuramente prima del 1181) si trova annidato nella singolare fenditura della parete rocciosa che sovrasta la borgata di Mezzocorona. La spaziosa caverna che ospita i ruderi della roccaforte è raggiungibile mediante un ripido sentiero che si snoda dal sottostante castello. Dato il particolare tipo di costruzione all'interno di grotte o caverne, nel Trentino questi castelli vengono chiamati "corone, l'antico nome del Castello infatti è "Corona di Mezo". Il maniero è attualmente in rovina, tuttavia sono riconoscibil il portone d'entrata e le feritoie che difendevano l'entrata alla fortezza.

 
 
 
 
Castel Noarna
In Provincia di Trento, Regione
Conosciuto anche come Castelnuovo Lagarino, Castel Noarna è antichissimo: probabilmente il colle era un castelliere preistorico e quindi una postazione romana lungo la strada che passava nelle vicinanze. Alla fine del XIII secolo il castello passò ai Castelbarco, una delle più potenti dinastie nobiliari del Trentino e nel 1456 quesi ultimi furono cacciati dai Lodròn. I nuovi propietari fecero realizzare gli affreschi di scuola michelangiolesca dello scalone e quelli del giardino d'inverno in cui campeggiano gli stemmi dei Lodròn, dei Castellalto e degli Arco. Nel 1647, la notte del 17 febbraio, il castello fu teatro del famoso processo alle streghe. Il Castello ora è di proprietà privata ed è visitabile previa prenotazione.

 
 
Castello di Pergine
In Provincia di Trento, Regione
Il Castello appartenne per molto tempo ai duchi d'Austria e successivamente all'imperatore Massimiliano I. Solo nel 1531 passò nelle mani dei Principi Vescovi di Trento. Attualmente il castello è adibito ad albergo e ristorante ma il pianterreno ed il primo piano del palazzo sono sempre aperti al pubblico.

 
 
Castel Romano
In Provincia di Trento, Regione
Il Castello fu costruito nel XII secolo a presidio della via che collegava il Bresciano alle Giudicarie. La sua importanza strategica lo mise al centro degli scontri tra le famiglie d'Arco, di Campo e Lodrone che se ne contesero il controllo.

 
 

Precedente 1 2 3 4 5 Successiva

Pagina 1 di 5