Monumenti d'Italia

Castello di Torre Ratti
In Provincia di Alessandria, Regione
Il Castello nasce ufficialmente nel 1413 anche se la costruzione in realtà è antecedente. Nel 1629 è stato aggiunto il torrione quadrato e sono stati apportati alcuni miglioramenti interni. Allo stato attuale, dopo i numerosi rimaneggiamenti verificatisi nel corso dei secoli, l'edificio si presenta come una ricca dimora residenziale fortificata con tratti architettonici tardo-rinascimentali e barocchi. Il complesso comprende il castello vero e proprio con i suoi affascinanti saloni, i sotterranei testimoni delle sue origini di epoca romana, la casa del prete mercenario. All'interno del Castello è situato un affascinante e tranquillo giardino all'italiana. Aperto solo in giorni stabiliti e durante la Giornata Europea del Patrimonio.

 
 
Castello di Camino
In Provincia di Alessandria, Regione
Immerso in un meraviglioso parco di alberi secolari, sorge il Castello di Camino, che domina le colline del Basso Monferrato, tappezzate di boschi e vigneti. Il Castello fu costruito intorno al 1000 per scopi difensivi e ampliato in fasi successive fino al XVIII sec. è ancora oggi uno dei più bei castelli d'Italia, oltre che uno dei vanti del Monferrato, sia per la sua architettura che per il suo perfetto stato di conservazione. Vittorio Emanuele II, Umberto I e Vittorio Emanuele III soggiornarono nel Castello, onorandolo della loro presenza; inoltre, Mussolini dal balcone principale inaugurò l'acquedotto del Monferrato. I saloni affrescati, i cortili ed il parco sono utilizzati per cerimonie, incontri culturali, meeting, spot pubblicitari.

 
 
Castello dei Torriani e dei Bandello
In Provincia di Alessandria, Regione
Di fronte alla Chiesa dei Santi Pietro e Paolo sorge il Palazzo Pretorio del XV secolo, con il suo bellissimo porticato ogivale, bifore e balconcino; al suo interno presenta due ampi saloni con decorazioni quattrocentesche e al pianterreno i locali della biblioteca. Il castello è dominato da una torre alta 39 metri le cui strutture originarie risalgono al 400 d.C.

 
 
Castello di Gabiano
In Provincia di Alessandria, Regione
Il Castello vanta un imponente maniero edificato da Aleramo, marchese del Monferrato, e gode di una splendida e panoramica vista su tutta la pianura e sulle colline antistanti. La struttura ha una storia difficile e travagliata, fatta di saccheggi e di distruzioni e opere di ristrutturazione. Il Castello di Gabiano conserva le caratteristiche medievali con torrioni a pianta quadrata e circolare ed imponenti masse costruttive. La sua presenza è imponente e scenografica, con i magnifici cortili interni, i pozzi ed i numerosi scorci in stile medievale. Proprietaria attuale è la famiglia Cattaneo, alla quale si deve richiedere l'autorizzazione per la visita.

 
 
Forte di Gavi
In Provincia di Alessandria, Regione
Il Forte sorge a picco sull'abitato, la struttura è il risultato dei numerosi interventi effettuati in epoche diverse. All'interno, su diversi livelli, sorgono numerosi edifici destinati, all'epoca, all'alloggiamento delle truppe. Del Castello rimane una torre quadrata del '400 visibile all'interno. Durante il secondo conflitto mondiale esso funzionò come campo di prigionia di soldati inglesi e in seguito i tedeschi lo adibirono a prigione per gli italiani. Da novembre ad aprile ultimo ingresso alle ore 15,00.

 
 
Castello di Piovera
In Provincia di Alessandria, Regione
L'attuale castello è il risultato di radicali trasformazioni dell'antico "Castrum Pioperae", citato nei manoscritti a partire dal X secolo. Le origini del maniero risalgono ai tempi di Carlo Magno e la sua funzione era quella di garantire la sicurezza delle vicine vie di comunicazione. La struttura originaria venne rivoluzionata nel corso dei secoli, in particolare durante il periodo della dominazione spagnola, l'opera di trasformazione del forte fu radicale, dovendo adattarlo a residenza. Il castello vene occupato militarmente numerose volte e i maggiori danni furono fatti dai franco-savoiardi, i quali, nel novembre 1653, per nove giornate lo saccheggiarono ed infine lo incendiarono unitamente alle case del borgo. Chiuso da novembre a maggio; a ottobre aperto la domenica con orario 15-18.

 
 
Castello di San Cristoforo
In Provincia di Alessandria, Regione
Il castello di San Cristoforo fu costruito alla fine del '300 per volontà degli Spinola intorno all'antica torre preesistente, probabilmente di origine romana che tutt'oggi lo caratterizza. Intorno alla torre venne costruito l'intero maniero, isolato dal terreno circostante da un grande fossato. La torre, ben visibile dal cortile interno, ha una pianta poligonale e su di essa sono visibili gli interventi che si sono susseguiti nel corso dei secoli. Del complesso sono visitabili il cortile interno, la foresteria e il parco circostante. L'edificio è di proprietà privata.

 
 
 
 
Castello di San Giorgio Monferrato
In Provincia di Alessandria, Regione
Il Castello trova la sua origine nel X Secolo: nel 951 infatti è menzionato nell'atto di pace che Aleramo, primo marchese del Monferrato, stipulò con i popoli vicini. La torre che ancora oggi si vede è opera dei vercellesi che occuparono il feudo nel 1216 e che distrussero il borgo circostante. Episodi di saccheggi e distruzioni si ebbero poi sotto la dominazione mantovana, fino al 1629 quando i Gonzaga dovettero arrendersi agli spagnoli che lo incendiarono e quasi distrussero. Il Castello di San Giorgio fu in seguito donato al conte Gozani che lo tenne fino al 1870 creandovi il parco ed il bel giardino all'italiana che vi si ammira tuttora. Sono inoltre pregevoli gli scaloni barocchi del cortile d'onore, la chiesetta neoclassica e la grandiosa facciata volta in finto gotico risalente al 1828. Nel castello è funzionante un albergo-ristorante nel parco.

 
 
Castello di Novi Ligure
In Provincia di Alessandria, Regione
L'impianto originale del castello del XIII secolo era molto schematico: un recinto a pianta irregolare con un'alta torre quadrata al centro. Fortemente potenziato nel corso dei secoli sotto il dominio dei Visconti e della Repubblica di Genova, fu poi distrutto nel'700. Solo la torre, insieme a una parte dei bastioni di difesa, è sopravvissuta. Da non perdere la visita al labirinto di gallerie, sotto la torre e il centro storico. La struttura è aperta solo in giorni stabiliti e nella Giornata Europea del Patrimonio.

 
 
Monastero dell'Immacolata di Lourdes
In Provincia di Alessandria, Regione

 
 

Precedente 1 2 3 4 Successiva

Pagina 1 di 4