Monumenti d'Italia

Cappella dell'Immacolata Concezione
In Provincia di Caserta, Regione
La cappella fu edificata intorno al 1880 per volere della famiglia Colella.

 
 
Chiesa di San Giovanni Battista
In Provincia di Caserta, Regione
La Chiesa, sede della Confraternita di San Giovanni, fu ristrutturata tra il l760 e il 1763 da Leonardo Pinto, capomastro della Reggia di Caserta.

 
 
Cattedrale di Casertavecchia
In Provincia di Caserta, Regione
Nel borgo medioevale la Cattedrale del XII secolo domina la piazza e il complesso di edifici che ricordano lo splendore di un tempo. La facciata ed il campanile duecentesco conservano elementi architettonici e decorativi che fondono motivi arabo-siculi e pugliesi. La Cattedrale comprende la chiesa gotica dell'Annunziata e i resti del castello longobardo.

 
 
Complesso Belvedere di San Leucio
In Provincia di Caserta, Regione
Nel 1773 il Re Ferdinando IV di Borbone, diede l'incarico all'architetto Francesco Collecini per il restauro dell'antico Belvedere e per la sistemazione territoriale del nuovo sito, la colonia di San Leucio. Nel decennio 1789/99 l'architetto ideò una città chiamata Ferdinandopoli. Venne però realizzato soltanto un fabbricato e i quartieri di San Carlo e San Ferdinando. Il real sito di Belvedere è composto dai quartieri San Carlo e San Ferdinando e dal complesso del Belvedere che ospitava la dimora del re.

 
 
Cattedrale San Michele Arcangelo
In Provincia di Caserta, Regione

 
 
Palazzo Paternò
In Provincia di Caserta, Regione
Il Palazzo fu realizzato nel 1775, progettato e realizzato da Gaetano Barba per il primogenito figlio del marchese Lorenzo Paternò, Vincenzo Paternò. L'edificio è un incrocio fra l'organismo barocco a pianta centrale e un impianto longitidinale, tipica di una residenza urbana. L'esterno, originariamente a soli due piani, tende alla massima essenzialità attraverso forme semplici. Alle sue spalle si estende l'area agricola attraverso una serie di spazi sempre più aperti, definiti dal cortile, dal giardino recintato, dalla tenuta agricola. Il palazzo è, quindi, residenza patrizia, ma anche luogo di conservazione di derrate.

 
 
Reggia di Caserta
In Provincia di Caserta, Regione
Il Parco, che si estende per circa 120 ettari su un terreno in leggero pendio, apre: gennaio, febbraio, novembre e dicembre: 8,30–14,30; marzo: 8,30-16,00; aprile: 8,30–17,0; maggio e settembre: 8,30–17,30; giugno, luglio e agosto: 8,30–18,00; ottobre: 8,30–16,30. l'intero complesso monumentale resta chiuso il martedì, il 1° gennaio, il 1° maggio, il 25 dicembre, salvo aperture straordinarie. Fu fatta erigere dal re Carlo Borbone il quale affidò l'onorevole compito all'architetto Luigi Vanvitelli che nel 1550 diede inizio alla costruzione dell'edificio il quale avrebbe dovuto essere lo specchio della ricchezza e della grandenza del regno di Napoli. All'interno vi si trova il Teatro di Corte: il suo portale di fondo è apribile per avere, durante le rappresentazioni, l'ampio scenario della vegetazione del parco. Inoltre vi si può trovare la Capella Palatina simile, per volontà del re, alla Cappella della Reggia di Versailles. Nell'area dell'appartamento storico troviamo: la sala degli Alabardieri, la sala delle Guardie del corpo, la sala di Alessandro (Magno), la sala di Marte, la sala di Astrea ,la sala del Trono, la sala del Consilio, le varie camere di Francesco II e quelle di Gioacchino Murat, la capella di Pio IX e le quattro stanze dedicate alle stagioni. E’ visitabile il 90% delle sale degli appartamenti storici. L'accessibilità ai disabili motori è garantita al Museo tramite ascensore.

 
 
 
 
Palazzo Vecchio
In Provincia di Caserta, Regione
L'edificio fu costruito su commissione dei Signori De La Ratta. Nel XVIII secolo Carlo III di Borbone incaricò Luigi Vanvitelli di trasformarlo per destinarlo a dimora provvisoria per la corte.

 
 
Castello
In Provincia di Caserta, Regione
Il castello è sede del Museo.